@import((rwml-menu))
Ricordo che lo studio Fonoprint di via Schiavonia era stato chiuso e tutti i macchinari erano stati trasferiti in un locale magazzino nel nuovo studio di via dei Coltelli. Quando Mauro Malavasi mi chiese di fare in modo di registrare un brano di questo gruppo di Terni, io mi spostai da solo lo Studer 16 piste ed il mixer Argentini e in quel magazzino inprovissai uno studio. Registrammo Hypnotic Tango che diventò un successo e da quel momento lo "studio B" della Fonoprint iniziò a lavorare a pieno ritmo e tra quelle mura passarono tantissimi successi